salute mentale

Salute mentale: effetti della pandemia.

Il coronavirus sembra non volerci lasciare in pace. Abbiamo riscontrato grandi difficoltà nel lavoro, ma quali sono gli effetti della pandemia sulla nostra salute mentale?

Al giorno d’oggi si tende a riassumere il disagio esclusivamente attraverso il fattore economico: perdita del lavoro, mancati guadagni, ristori che arrivano in ritardo.

Naturalmente, l’economia gioca un ruolo fondamentale all’interno delle nostre vite, non è possibile continuare a condurre una vita normale se il guadagno viene a mancare, ma spesso tutte queste preoccupazioni fanno scivolare il benessere psicologico, che è altrettanto fondamentale, in secondo piano.

Dopo due anni, gli effetti della pandemia sulla nostra salute mentale sono stati devastanti. Secondo un recente studio, i disturbi depressivi sono aumentati notevolmente, così come si sono amplificati i disturbi alimentari e diverse fobie sociali. I giovanissimi sembrano manifestare molte più difficoltà nell’apprendimento scolastico e la richiesta di medicinali specifici in farmacia è notevolmente aumentata.

Davanti a questi dati, si aggiunge un governo che spesso non ripone la giusta attenzione che questi problemi meriterebbero, e di certo questa negligenza non aiuta a far sentire le persone meno sole davanti alle difficoltà.

A fronte di queste informazioni, come è naturale ci si allarma. Occorre però precisare un punto.

La salute mentale è qualcosa di estremamente delicato da trattare e sicuramente le diverse restrizioni non hanno giovato al benessere delle persone, ma pensare che la pandemia sia l’unica responsabile dei disturbi depressivi sia nei giovani, sia negli adulti, è cosa inesatta.

La salute mentale, già un periodo antecedente alla pandemia, era già messa sotto sforzo da un ritmo vertiginoso a cui la nostra società viaggiava da molto prima del 2020.

I giovani a scuola hanno avuto difficoltà da tempi non sospetti e il disagio adolescenziale è qualcosa che molti hanno vissuto, anche quando il Covid 19 non esisteva.

La pandemia ha amplificato molti disturbi, e ora stiamo facendo i conti con qualcosa che prima tenevamo nascosto sotto il tappeto, perché sinonimo (per alcuni) di grande debolezza.

Quali sono i metodi per fronteggiare i disagi dovuti alla pandemia e salvaguardare la nostra salute mentale?

Di seguito un elenco di azioni che non costano nessuna fatica, ma che possono migliorare notevolmente la nostra vita in questo periodo di grandi incertezze.

Obiettivi: porsi degli obiettivi concreti è un ottimo modo per tenersi impegnati e creare progetti futuri. È importante sapersi dare delle scadenze, pensare al qui e ora e sapersi organizzare mentalmente per non sentirsi in balia degli eventi.

Svolgere attività diverse: sicuramente concentrarsi sullo sport e sul proprio fisico può essere un buon modo per sfogare le ansie e liberare endorfine, sostanze che come tutti sappiamo sono potentissimi antidepressivi naturali.

Non esiste soltanto lo sport. Concentrarsi sui benfici della lettura, vedere un film o andare a una mostra può aiutare a svagare la mente e ricevere tanti stimoli di natura diversa.

Evitare l’isolamento: I diversi lockdown è le infinite restrizioni ci hanno abituato non solo a lavorare in casa, ma a evitare qualunque tipo di contattato. Certo, evitare gli assembramenti rimane fondamentale per non essere contagiati, ma non bisogna nemmeno lasciarsi travolgere dalla paranoia. Isolarsi e non avere contatti con  nessuno può aumentare il senso di straniamento, aumentare il disagio e spalancare le porte alla depressione.

Chiedere aiuto:  Quando le azioni che prima erano normali cominciano a sembrarci qualcosa di impossibile, quello è il momento di chiedere aiuto. Il sostegno terapeutico è sicuramente il metodo più efficace per ricevere incoraggiamento e riuscire a superare o a rimpicciolire delle difficoltà, ma non esiste soltanto il sostegno di uno psicologo, parlare con un amico o con un collega, esprimere le proprie preoccupazioni con una persona nella quale si ha fiducia può essere molto importante.

La pandemia ci ha messo in enormi difficoltà, ma forse ci ha anche insegnato a rallentare, a rimanere in contatto con le nostre emozioni, anche con quelle più sgradevoli.

La salute mentale è importante quanto quella fisica, non occorre toccare il fondo per rendersene conto, forse grazie alla pandemia, in futuro ci sarà una nuova consapevolezza nei confronti del nostro benessere psicologico.

Via Garibaldi 10, Basilicanova, Parma

Chiamaci

Chiamaci

+39 0521 681117

Scrivici

Scrivici

info@farmaciatorri.it

Prendi il tuo appuntamento

Prendi il tuo appuntamento

Richiedi incontro